You are here

Recensioni Casino Online

Rank
Casinò
Bonus
Rating
Visit
1
Casino.com Italia
2
Dragonara Casino Online
3
Mr Green Italia
4
Star Casino Italy
5
Eurobet Italia
6
Slotjoint Casino
8
Unibet Italia
9
32Red Italia
10
Bitstarz Casino
11
Oshi Casino
12
Bet365 Italia
13
Betchain Casino
14
mBit Casino
15
StarVegas Casino

Recensioni Casino Online

casino italia recensioni

Un sito di recensioni è un sito Web sul quale è possibile pubblicare recensioni su persone, aziende, prodotti o servizi. Questi siti possono utilizzare tecniche Web 2.0 per raccogliere recensioni dagli utenti del sito o possono impiegare scrittori professionisti per scrivere recensioni sull’argomento di interesse per il sito. I primi siti di recensioni hanno incluso prima ConsumerDemocracy.com che ha introdotto le valutazioni di utilità, Hithen in seguito Epinions.com e Amazon.com.

Modelli di business

I siti di recensioni sono generalmente supportati dalla pubblicità. Alcuni siti di recensioni aziendali possono anche consentire alle aziende di pagare per le inserzioni ottimizzate, che non influenzano le recensioni e le valutazioni. I siti di recensioni dei prodotti possono essere supportati fornendo link di affiliazione ai siti Web che vendono gli articoli recensiti.

Con la crescente popolarità dei programmi di affiliazione su Internet, è emerso un nuovo tipo di sito di recensioni, il sito di recensioni dei prodotti affiliati. Questo tipo di sito di solito è progettato e scritto professionalmente per massimizzare le conversioni ed è utilizzato dai venditori di e-commerce. Si basa spesso su una piattaforma di blog come WordPress, ha una pagina di privacy e contatti per aiutare con SEO, e ha commenti e l’interattività disattivata. Avrà anche un dispositivo di raccolta e-mail sotto forma di un opt-in, o un elenco a discesa per aiutare l’aspirante uomo d’affari e-commerce a creare un elenco di e-mail sul quale fare mercato.

A causa della spinta di marketing specializzata di questo tipo di sito Web, le recensioni non sono obiettive.

urto

Studi condotti da gruppi di ricerca indipendenti come Forrester Research, comScore, The Kelsey Group e la Word of Mouth Marketing Association mostrano che i siti di valutazione e di revisione influenzano il comportamento di acquisto dei consumatori. In uno studio accademico pubblicato nel 2008, i risultati empirici hanno dimostrato che il numero di recensioni degli utenti online è un buon indicatore dell’intensità del sottostante effetto passaparola e aumenta la consapevolezza.

anonimia

Inizialmente, le recensioni erano in genere anonime e la maggior parte dei siti di recensioni ha politiche che precludono il rilascio di qualsiasi informazione identificativa senza un ordine del tribunale. I siti di recensioni fungono da forum pubblici e sono legalmente protetti dalla responsabilità per il contenuto dalla Sezione 230 del Communications Decency Act (CDA).

Secondo Kurt Opsahl, uno staff legale per Electronic Frontier Foundation (EFF), l’anonimato dei revisori è importante. “Non potevi avere servizi come siti di rating o Craigslist o bacheche o il feedback degli utenti di Amazon.com o le recensioni di eBay dei venditori senza di essa.”

A partire dal 2005, tuttavia, i consumatori sono diventati più aperti con la loro identità e le informazioni personali sui siti di recensioni. Alcuni siti come quelli di Yelp, Inc. incoraggiano i consumatori a usare i loro nomi reali, foto reali e tag personali.

Critica

La maggior parte dei siti di recensioni fa poco o nessun tentativo di limitare i post o di verificare le informazioni nelle recensioni. I critici sottolineano che a volte le recensioni positive vengono scritte dalle aziende o dagli individui che vengono esaminati, mentre le recensioni negative possono essere scritte da concorrenti, dipendenti scontenti o chiunque nutre rancore nei confronti dell’azienda in esame. Le cosiddette imprese di “gestione della reputazione” possono anche presentare false recensioni positive per conto delle imprese. Nel 2011, RateMDs.com e [[Yelp]] hanno rilevato dozzine di recensioni positive di medici, presentate dagli stessi indirizzi IP da un’azienda chiamata Medical Justice.

Inoltre, studi di metodologia di ricerca hanno dimostrato che nei forum in cui le persone sono in grado di pubblicare opinioni pubbliche, spesso si verifica la polarizzazione di gruppo, e il risultato è commenti molto positivi, commenti molto negativi e poco intermedio, nel senso che coloro che sarebbero stati in il mezzo è o silenzioso o tirato a un estremo o l’altro.

Un’altra critica contro i siti che si basano sul reddito delle imprese è che sono riluttanti a pubblicare recensioni negative poiché ciò mina il loro modello di business. Ciò porta ad un conflitto di interessi.

Risposta alle critiche

Gli operatori della maggior parte dei siti di recensioni riconoscono che le recensioni potrebbero non essere obiettive e che le valutazioni potrebbero non essere statisticamente valide. Una FAQ sui siti Web di Ratingz Inc. afferma che, sebbene le valutazioni non siano statisticamente valide, “sono un elenco di opinioni e dovrebbero essere giudicate come tali. Tuttavia, spesso riceviamo e-mail che affermano che le valutazioni sono incredibilmente accurate, specialmente per le aziende con oltre 100 voti “.

Bob Nicholson, un co-fondatore di Ratingz Inc, prosegue affermando che “Se ottieni informazioni utili dalle valutazioni, grandioso, è ciò che speriamo possa succedere. Se guardi una valutazione e dici ‘Boy, ovviamente erano tutte scritto dallo staff nell’ufficio di questo tizio ‘, quindi prendilo per quello che vale. ” Il fondatore di HowTask.com, Arpit Gupta, riecheggia questo sentimento, consigliando agli utenti del sito di “prendere un profilo di valutazione della persona con un pizzico di sale”.

I siti di valutazione hanno anche implementato algoritmi per rilevare modelli di recensioni false; è stato uno di questi algoritmi che ha permesso al fondatore di RateMds John Swapceinski di rilevare le rassicuranti recensioni pubblicate da Medical Justice.

In alcuni casi le autorità governative hanno intrapreso azioni legali contro le imprese che pubblicano recensioni false. Nel 2009, lo stato di New York ha richiesto a Lifestyle Lift, un’azienda di chirurgia estetica, di pagare 300.000 dollari di multe.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!